Prodotti

Allattamento al seno

Attaccamento al seno

Tempo di lettura: 3 min.

La maggior parte delle mamme deve apprendere come allattare al seno. Perciò possono rendersi necessari suggerimenti su come far attaccare il bambino al seno e un aiuto per posizionarlo e staccarlo durante l'allattamento. L'attaccamento ottimale al seno mira a garantire un trasferimento di latte sufficiente e, quindi, un drenaggio del seno tale da ottenere un'erogazione continua e da prevenire dolori al capezzolo. Quando il bambino si attacca correttamente, la bocca contiene l'intero capezzolo e quanto più tessuto areolare/mammario possibile.

Metodi per l'attaccamento al seno

Di seguito è descritta una tradizionale posizione per l'attaccamento al seno: la mamma sta seduta diritta o è sdraiata su un fianco con il bambino posizionato di fronte al seno. Il naso del bambino si trova vicino al capezzolo, il collo è leggermente allungato e le spalle e i fianchi sono allineati. In questa posizione, avvicinandosi con il mento e la bocca aperta il bambino può attaccarsi al seno.

Mentre il bambino impara ad attaccarsi e ad alimentarsi, la mamma può tenere o sorreggere il seno per agevolargli il compito. Una tecnica comunemente utilizzata per tenere il seno è la presa a C (in cui quattro dita di una mano vengono inserite sotto la mammella e il pollice è posizionato sulla parte superiore).

Al termine della poppata il bambino può staccarsi spontaneamente, oppure la mamma può interrompere il vuoto o l'effetto ventosa inserendo dolcemente un dito nell'angolo della bocca del bambino.

Esiste un altro metodo per far attaccare e posizionare il bambino considerato utile per favorire il riflesso di attaccamento neonatale primitivo. La mamma deve posizionarsi semisdraiata e permettere al bambino di attaccarsi da sé una volta che sia stato posto sull'addome materno. Sembra che questo metodo di attaccamento sia più naturale di qualsiasi tecnica appresa, sia per la mamma sia per il bambino.


Indizi di un attaccamento ottimale al seno

Quando il bambino è attaccato correttamente il mento tocca il seno, la bocca è completamente aperta e le labbra sono rivolte all'infuori. Il bambino inizia a succhiare con poppate di lunghezza variabile alternate a momenti di pausa. Inoltre, la mamma non deve avvertire dolore prima, durante e dopo le poppate.

Se l'attaccamento non è corretto il bambino può emettere suoni simili a uno schiocco, le labbra possono essere ripiegate all'indentro o può muovere frequentemente la testa. La mamma inoltre può avvertire dolore ai capezzoli. Tra i possibili problemi a lungo termine dovuti a un attaccamento non corretto si annoverano traumi e dolori al capezzolo, una limitata erogazione di latte e uno scarso aumento ponderale del bambino.

Abstract degli studi

Optimal positions for the release of primitive neonatal reflexes stimulating breastfeeding

Despite widespread skills-teaching, 37% of UK mothers initiating breastfeeding stop by six weeks suggesting a need to reappraise current support strategies. Rooting, sucking and swallowing ...

Colson SD, Meek JH, Hawdon JM (2008)


 Early Hum Dev. 84(7):441-9Newborn behaviour to locate the breast when skin-to-skin: a possible method for enabling early self-regulation

The aim of this study was to provide a more detailed analysis of the infant's behavioural sequence that begins immediately after birth and terminates with ...

Widström AM, Lilja G, Aaltomaa-Michalias P, Dahllöf A, Lintula M, Nissen E (2011)

 Acta Paediatr. 100(1):79-85

Bibliografia

American Academy of Pediatrics and The American College of Obstetricians and Gynecologists. Breastfeeding Handbook for Physicians 2006).

Colson, S.D., Meek, J.H. & Hawdon, J.M. Optimal positions for the release of primitive neonatal reflexes stimulating breastfeeding. Early Hum Dev. 84, 441-449 (2008).

Cadwell, K. Latching-On and Suckling of the Healthy Term Neonate: Breastfeeding Assessment. J Midwifery Womens Health. 52, 638-642 (2007).

Henderson, A., Stamp, G., Pincombe, J. Postpartum positioning and attachment education for increasing breastfeeding: a randomized trial. Birth 2001;28(4):236–42.