Prodotti

Allattamento al seno

Motivi della scarsa produzione di latte

Tempo di lettura: 3 min.

Una delle cause più spesso addotte per la sospensione anticipata dell'allattamento al seno è l'insufficiente produzione di latte. Questa situazione può essere dovuta a condizioni mediche che influiscono sulla capacità del neonato di poppare in modo efficace, ad esempio anchiloglossia, palatoschisi o problemi neurologici, malassorbimento di sostanze nutritive e problemi metabolici. Se sono stati esclusi problemi di salute del bambino, la scarsa produzione di latte è attribuibile a fattori materni.

Please accept the marketing-cookies to watch videos.

L'insufficienza primaria di lattazione, presente nel 5% delle mamme, è causata dall'assenza di tessuto ghiandolare sufficiente per via di anomalie del seno e di interventi chirurgici alla mammella o al capezzolo (prescritti dal medico o di tipo cosmetico) oppure da altri problemi. L'insufficienza secondaria di lattazione, che è una forma più frequente, di solito deriva da abitudini alimentari inadeguate oppure dall'uso di integratori che causano una riduzione della sintesi del latte e, quindi, una produzione insufficiente di latte. 


Indicatori di scarsa produzione di latte

I bambini possono essere affetti da stipsi, scarsa diuresi, ittero, calo ponderale rispetto alla nascita e letargia. Durante l'allattamento al seno il neonato può presentare sonnolenza o insoddisfazione, oppure suzione continua soltanto per brevi periodi. 


Valutazione della produzione di latte materno

Il primo passo necessario è rivolgersi a un consulente per l'allattamento o a un professionista sanitario. Facendo riferimento alle istruzioni ricevute da un professionista sanitario, per diagnosticare una produzione di latte insufficiente la mamma può misurare per 24 ore la sua produzione pesando il bambino prima e dopo ogni poppata (senza cambiare abiti o accessori). Di norma la produzione di latte media per bambini sani nati a termine è compresa tra 750 e 800 ml/die (intervallo da 478 a 1356 ml/die) - vedere Cosa si intende per "normalità" quando si parla di allattamento al seno?


Gestione

In collaborazione con un consulente per l'allattamento o un professionista sanitario occorre mettere a punto e monitorare un piano di gestione. Per aumentare la produzione di latte è essenziale estrarre il latte frequentemente ed efficacemente. Poiché la maggior parte dei bambini estrae dal seno circa il 67% del latte, un drenaggio del seno superiore con rimozione più frequente ed efficiente del latte può aiutare la mamma a sintetizzare più rapidamente il prezioso liquido.

Oltre a rivolgersi a un consulente sanitario, la mamma può adottare strategie basate sull'evidenza volte ad aumentare la produzione di latte, quali:

  • Supporto per il posizionamento e l'attaccamento al seno
  • Contatto pelle a pelle senza limitazioni durante l'allattamento al seno e promozione di modalità di alimentazione confortevoli sia a livello fisico che psicologico
  • Maggiore frequenza dell'allattamento al seno, per 8-12 poppate al giorno con un intervallo non superiore a tre ore
  • Estrazione temporanea dopo ogni poppata; con la doppia estrazione (estrazione simultanea) dai due seni si ottiene un flusso di latte superiore e un migliore drenaggio del seno
  • Massaggio del seno durante l'estrazione
  • Uso di coppe per il seno di misura corretta durante l'estrazione: non devono comprimere i seni né danneggiare i capezzoli. Se il condotto è troppo stretto sono disponibili coppe per il seno di diverse misure
  • Uso di tecniche di rilassamento durante l'estrazione, ad esempio musica o respirazione profonda
  • Il professionista sanitario può decidere se è il caso di prescrivere un galattogogo, ossia un farmaco che stimola la produzione di latte. 

Abstract degli studi

Medications for increasing milk supply in mothers expressing breastmilk for their preterm hospitalised infants

Breastmilk remains the optimal form of enteral nutrition for term and preterm infants until up to six months postnatal age. Mothers of preterm infants who ...

Donovan TJ, Buchanan K (2012)

Cochrane Database Syst Rev. 14;3:CD005544

 

Impact of Measuring Milk Production by Test Weighing on Breastfeeding Confidence in Mothers of Term Infants

The duration of exclusive breastfeeding is affected by maternal confidence and perception of milk supply, but objective measurement of milk supply is rarely used. ...

Kent JC, Hepworth AR1, Langton DB2, Hartmann PE (2015)

Breastfeed Med. 10:318-25

Bibliografia

American Academy of Pediatrics and The American College of Obstetricians and Gynecologists. Breastfeeding Handbook for Physicians 2006).

Donovan, T.J. & Buchanan, K. Medications for increasing milk supply in mothers expressing breastmilk for their preterm hospitalised infants. Cochrane. Database. Syst. Rev 3, CD005544 (2012).

Hill, P.D., Aldag, J.C., Chatterton RT. Initiation and frequency of pumping and milk production in mothers of non-nursing preterm infants. J Hum Lact. 2001;17(1):9-13

Hill, P.D., Aldag J.C., Chatterton RT, Zinaman M. Comparison of Milk Output Between Mothers of Preterm and Term Infants: The First 6 Weeks After Birth. J Hum Lact. 2005 February 1, 2005;21(1):22-30.

Kent, J.C. et al. Importance of vacuum for breastmilk expression. Breastfeed Med 3, 11-19 (2008).

Kent, J.C. et al. Longitudinal changes in breastfeeding patterns from 1 to 6 months of lactation. Breastfeed Med 8, 401-407 (2013).

Kent, J.C., Hepworth, A.R., Langton, D.B. & Hartmann, P.E. Impact of Measuring Milk Production by Test Weighing on Breastfeeding Confidence in Mothers of Term Infants. Breastfeed Med (2015).

Morton, J., Hall, J.Y., Wong, R.J., Benitz, W.E. & Rhine, W.D. Combining hand techniques with electric pumping increases milk production in mothers of preterm infants. J Perinatol 29, 757-764 (2009).

Parker, L.A., Sullivan, S., Krueger, C. & Mueller, M. Association of timing of initiation of breastmilk expression on milk volume and timing of lactogenesis stage II among mothers of very low-birth-weight infants. Breastfeed Med (2015).

Prime, D.K., Garbin, C.P., Hartmann, P.E. & Kent, J.C. Simultaneous breast expression in breastfeeding women is more efficacious than sequential breast expression. Breastfeed Med 7, 442-447 (2012).

Articoli correlati

Articoli che possono essere di interesse

Allattamento al seno

Qual è l'intervallo di "normalità" associato all'allattamento al seno?

Leggi tutto
Allattamento al seno

Attaccamento al seno

Leggi tutto
Allattamento al seno

Dotti lattiferi bloccati

Leggi tutto
Allattamento al seno

Qual è l'intervallo di "normalità" associato all'allattamento al seno?

Leggi tutto
Allattamento al seno

Attaccamento al seno

Leggi tutto
Allattamento al seno

Dotti lattiferi bloccati

Leggi tutto